The best solution for plant nutrition

Active Radical

CONSENTITO IN AGRICOLTURA BIOLOGICA CONSENTITO IN AGRICOLTURA BIOLOGICA

Active Radical

MISCELA DI CONCIMI ORGANICI FLUIDA PER FERTIRRIGAZIONE
Azoto (N) totale 5,0 % p/p equivalente a 5,7 % p/v
Azoto (N) organico 5,0 % p/p equivalente a 5,7 % p/v
Carbonio (C) organico di origine biologica 23,9 % p/p equivalente a 27,4 % p/v

Parametri Fisico-Chimici

Peso specifico a 20 °C: 1,150
pH del prodotto tal quale: 6,62

Caratteristiche e vantaggi

Active Radical è un concime organico a base di una miscela di sostanze organiche selezionate tra cui epitelio animale idrolizzato fluido, un estratto vegetale ricco di acidi organici, vitamine, zuccheri della frutta e l’emoglobina. Questa segue un processo di stabilizzazione che rende il prodotto finale solubile, stabile e quindi idoneo all’impiego in fertirrigazione.
Active Radical è costituito essenzialmente da amminoacidi e peptidi a basso peso molecolare che le piante assorbono molto meglio rispetto a quelli derivanti da sola idrolisi chimica. Apporta materiale organico che la pianta dovrebbe sintetizzare, consentendo un notevole risparmio energetico: l’emoglobina si inserisce direttamente nel metabolismo generale (sintesi delle proteine e degli enzimi vegetali). Contiene inoltre ferro integrato con la sostanza organica (emoglobina).
Active Radical stimola nella pianta la moltiplicazione e la distensione cellulare, garantendo l’ottenimento di un apparato radicale più ampio e con maggiori capacità assorbenti, un apparato vegetativo più consistente e consente di ottenere dei frutti di calibro maggiore e con caratteristiche qualitative superiori (contenuto zuccherino, colore, consistenza, serbevolezza, …). Diminuisce l’impatto ambientale rispetto all’uso di biostimolanti contenenti fitoregolatori di crescita sintetici.
Active Radical, distribuito in fertirrigazione, riattiva la microflora del terreno costituendone nutrimento e permette una veloce ripresa delle piante indebolite dagli stress ambientali. Il valore nutritivo di Active Radical è molto alto e un dosaggio di 100-150 kg/ettaro riesce a soddisfare le esigenze azotate di diverse colture, con notevole risparmio anche di concimi a base di ferro (salvo casi di terreni clorosanti) e di concimi azotati chimici, che in gran parte finiscono nelle falde freatiche inquinando l’ambiente.
Active Radical riduce la salinità del terreno, veicola ed esalta le proprietà dei concimi con cui si associa in fertirrigazione. Promuove la formazione di tessuti più consistenti, vegetazione più compatta, piante con maggiore capacità produttiva anche in condizioni ambientali non ottimali (eccessi di temperatura, eccessi di salinità nel terreno, basse temperature e abbassamenti di luminosità).

Modalità e dosi d’impiego

Active Radical si impiega in fertirrigazione utilizzando impianti di irrigazione a goccia oppure può essere distribuito con idonei mezzi dotati di barre irroratrici. I dosaggi riportati sono per ettaro in una unica soluzione ma è possibile dividere gli interventi in più applicazioni.
Sostituisce totalmente o in parte la concimazione azotata, occorre quindi tenerne conto al momento di effettuare un programma completo di concimazione.
Pero: si interviene nella fase di gemma gonfia e nella fase di allegagione avvenuta alla dose di 35-40 kg/ha; in post-raccolta (se segue produzioni elevate) alla dose di 40-50 kg/ha.
Melo: si interviene alla fine della fioritura alla dose di 60-70 kg/ha, in post-raccolta (se segue produzioni elevate) alla dose di 40-45 kg/ha.
Pesco, albicocco, susino, ciliegio: si interviene dalla fase di caduta petali fino a quella di indurimento del nocciolo alla dose di 80 kg/ha dividendo l’intervento in 2-3 applicazioni. In post-raccolta (se segue produzioni elevate) alla dose di 40-50 kg/ha.
Kiwi: si interviene dalla ripresa vegetativa alla fioritura alla dose di 40 kg/ha, dividendo l’intervento in due applicazioni, successivamente si applica 2-3 volte durante l’accrescimento frutto utilizzando 70-80 kg/ha totali. In post-raccolta (se segue produzioni elevate) alla dose di 45-60 kg/ha.
Vite: impiegare in impianti giovani per aiutare l’attecchimento delle barbatelle alla dose di 25 kg/ha più volte durante la stagione; nelle piante adulte intervenire più volte durante il ciclo produttivo alla dose di 35-40 kg/ha.
Asparago: applicare all’inizio della emissione dei turioni alla dose di 35-40 kg/ha.
Fragola: si interviene dopo il trapianto o dopo la sfogliatura alla ripresa vegetativa alla dose di 25 kg/ha, alla fioritura alla dose di 40 kg/ha e all’accrescimento frutti alla dose di kg 35-40 kg/ha.
Anguria, melone, cetriolo, zucchino, pomodoro, peperone, melanzana: si interviene al trapianto alla dose di 25 kg/ha, in fioritura alla dose di 35-45 kg/ha e durante la fase di accrescimento dei frutti alla dose di 30 kg/ha.
Verdure a foglia: si interviene più volte durante il ciclo alla dose di 10-15 kg/ha.
Cereali: si interviene durante l’accestimento o la levata alla dose di 100-125 kg/ha a fine febbraio per via fogliare con 500 litri d’acqua per ettaro (sostituisce un intervento di azoto granulare in copertura).
Colture estensive (tabacco, girasole, barbabietole, mais, …): si interviene in copertura tra le 5 e le 7 foglie vere alla dose di 100-125 kg/ha.
Patata: si interviene alla semina alla dose di 50-75 kg/ha.
Floricoltura: si interviene durante tutto il ciclo più volte alla dose di 1-2 kg/1.000 mq.
Agrumi: si interviene alla ripresa vegetativa e alla fioritura alla dose di 25-30 kg/ha e durante l’accrescimento dei frutti alla dose di 25 kg/ha.
Frutticoltura tropicale (mango, papaya, banana, caffé): si interviene nella fase di induzione gemmaria, in fioritura, all’allegagione e durante l’accrescimento dei frutti alla dose di 25-30 kg/ha.
Il numero di interventi dipende dalla specie coltivata, dalla fase fenologica, dallo stato sanitario delle piante e dai risultati che si vogliono ottenere.

Miscibilità

Active Radical è miscibile con i più comuni formulati utilizzati in fertirrigazione come fertilizzanti e pesticidi (fungicidi, insetticidi e erbicidi miscibili con azoto organico), evitando di miscelarlo con altri formulati a reazione fortemente acida se non preventivamente diluiti in acqua con un rapporto 1:3.
Quando il prodotto viene distribuito con barra irroratrice/atomizzatrice con anti-parassitari, si sconsiglia di miscelarlo con prodotti a base di rame.

Confezioni

Tanica da kg 25 · Cisternetta da kg 1.200