The best solution for plant nutrition

Bio Project ID 0.9

CONSENTITO IN AGRICOLTURA BIOLOGICA CONSENTITO IN AGRICOLTURA BIOLOGICA

Bio Project ID 0.9

CONCIME ORGANICO AZOTATO
ESTRATTO FLUIDO DI LIEVITO CONTENENTE ALGHE BRUNE CON RAME (Cu)

Nutre, attiva e fortifica
p/p p/v gr/lt
Azoto (N) organico 1 % 1,19 % 11,9
Carbonio (C) organico di origine biologica 10 % 11,9 % 119
pH 6
Sostanza organica con peso molecolare nominale <50kDa 30 %
Rame (Cu) solubile in acqua 3 % 3,6 % 36
Rame (Cu) chelato con EDTA 1,5 % 1,79 % 17,9
Agente chelante: EDTA
Intervallo di pH che garantisce una buona stabilità della frazione chelata: 3-8
CONSENTITO IN AGRICOLTURA BIOLOGICA

Materie prime: estratto fluido di lievito contenente alghe brune ottenuto per estrazione con acqua o soluzione acida e/o alcalina, sale di rame (solfato), chelato di rame (EDTA).

Parametri Fisico-Chimici

pH di una soluzione al 0,5%: 6
Peso specifico a 20 °C: 1,198 kg/lt

Caratteristiche e vantaggi

Formulazione liquida a base di estratto fluido di lievito contenente alghe brune.

Gli amminoacidi presenti complessano e veicolano il rame, garantendone una veloce e sicura assimilazione, che penetra nei tessuti ed agisce all’interno della pianta.
Bio Project ID 0.9 induce una migliore moltiplicazione cellulare ed una veloce ripresa delle piante che hanno subito stress per condizioni climatiche avverse e/o attacchi fungini e/o batterici.
L’estratto fluido di lievito contiene sostanze bio-induttrici che stimolano una naturale resistenza delle piante alle avversità ambientali e alle malattie attraverso un incremento degli spessori dei tessuti, formati dalla pianta stessa, a seguito dei segnali ricevuti dall’attività di Bio Project ID 0.9.
La pianta trattata con Bio Project ID 0.9 necessita di circa una settimana per “rispondere” ai segnali per cui risulta importante intervenire fin dalle prime fasi.
L’attività degli amminoacidi di origine vegetale contenuti consente una veloce ripresa della moltiplicazione cellulare e un nuovo sviluppo delle piante, anche dopo attacchi di funghi e batteri, ripristinando le normali funzioni metaboliche.
Bio Project ID 0.9 migliora lo sviluppo delle piante, l’allegagione, lo sviluppo dei frutti e la qualità delle produzioni anche delle piante coltivate in regime di agricoltura biologica e, per i suoi contenuti di origine esclusivamente vegetale e di alghe, potrà essere impiegato nel livello di biologico destinato all’alimentazione di chi segue una dieta vegetariana o vegana.

Modalità e dosi d’impiego

Bio Project ID 0.9 si impiega in applicazione fogliare o in fertirrigazione, a partire dalle prime fasi nelle colture orticole e nelle colture arboree ripetendo il trattamento 3-4 volte durante il ciclo e in occasione di stress causati da avversità ambientali, da attacchi fungini e/o batterici.
Pesco, albicocco, susino e ciliegio, pero, melo e piccoli frutti: in applicazione fogliare alla dose di 2 lt/ha a partire dall’allegagione, in presenza di stress fisiologico causato da attacchi fungini e/o di batteri.
Attenzione: alcune varietà potrebbero essere sensibili ai trattamenti rameici e si potrebbero verificare piccole ustioni.
Vite, agrumi: in applicazione fogliare alla dose di 2-2,5 lt/ha a partire dalla ripresa vegetativa e ripetendo il trattamento più volte durante il ciclo vegetativo fino ad allegagione avvenuta.
Olivo: in applicazione fogliare alla dose di 2,5 lt/ha ripetendo il trattamento più volte durante il ciclo vegetativo.
Pomodoro, patata, melanzana, peperone, zucchino, cetriolo, fagiolino, fragola, asparago: in applicazione fogliare nelle prime fasi di coltivazione alla dose di 2 lt/ha.
Ortaggi da foglia: applicare dalle prime fasi di coltivazione alla dose di 80 cc/hl.
Ripetere più volte durante la coltivazione.
Colture ornamentali e floricole: applicare dalle prime fasi di coltivazione alla dose di 60-80 cc/hl.
Ripetere più volte durante la coltivazione.

Si consiglia di impiegare 500-1.000 litri di acqua per ettaro per una migliore distribuzione.

Applicare il prodotto nelle ore più fresche della giornata.
Non distribuire in epoca di fioritura.

Il prodotto trova utile impiego negli stessi periodi anche in fertirrigazione alla dose di 2,5-5 lt per ettaro.

Miscibilità

Si consiglia di non associare ad altri prodotti contenenti rame ma di alternarne l’utilizzo.
Applicare il prodotto lontano dalla fioritura delle piante.

Confezioni

Tanica da lt 5 · Flacone da lt 1