Fragola

Le migliori soluzioni per la nutrizione delle piante

BIOKIMIA PER LA FRAGOLA

Biokimia propone per la coltivazione della fragola un protocollo adattabile a diverse realtà produttive (piante fresche o frigoconservate) ma sempre indirizzato all’ottenimento di frutti dall’elevato valore qualitativo. Data la crescente necessità di ottenere produzioni contraddistinte da basse o zero residualità di fitofarmaci, si consiglia di inserire nella strategia di difesa Bio Project ID 0.9 e Bio Project MT 0.9, bio attivatori capaci di sostenere le piante sia in presenza di stress biotici che abiotici. Il loro utilizzo secondo un piano personalizzato aumenta la resistenza agli attacchi dei tipici patogeni fungini della fragola come oidio e botrite.
Dove siano frequenti attacchi di fitoftora, si consigliano invece apporti di Bio Project MT 1.0 Soil, probiotico per l’ambiente radicale, prodotto in grado di ampliare la crescita radicale e potenziare l’assorbimento di acqua e nutrienti. Bio Project MT 1.0 Soil riduce il rischio di mlattie che attaccano il colletto, i vasi conduttori (interruzzione del flusso linfatico) e il sistema radicale.
Per promuovere la crescita vegetativa, mantenendo sempre elevata consistenza dei tessuti ed evitando la costituzione di una eccessiva massa vegetativa, si consiglia in via fogliare l’utilizzo Bio Project SM Top, bio attivatore in grado di innescare la divisione cellulare. Quando si è prossimi alla fioritura, SeaweedGrow PK 15-32 viene consigliato sia in applicazione fogliare che in fertirrigazione per favorire l’allegagione e, successivamente, l’ingrossamento frutto. Sempre in fase di fioritura, risulta importante l’apporto di calcio e magnesio, che non deve mancare anche durante la crescita dei frutti: per questo scopo si consiglia Powerful Wall. Questi prodotti andranno poi ripetuti ad ogni fioritura successiva e durante la crescita delle fragola variando opportunamente i dosaggi.
Per quanto riguarda i protocolli di fertirrigazione, si consigliano i prodotti della Linea FulvicFert, dove gli elementi minerali sono complessati da acidi fulvici e umici. Per potenziare la vitalità dei terreni, diminuire gli effetti negativi della salinità e stimolare lo sviluppo radicale anche in presenza di avversità, si consiglia di associare in fertirrigazione Vivaplant durante le fasi di post-trapianto e in fioritura, mentre Active Radical e Bio Project SM Zn risultano indicati in tutte le altre fasi di crescita pianta e ingrossamento frutti.